Catawiki – vale la pena partecipare ad aste sempre più popolari? Le tue opinioni

[Voti: 32   Media: 2.1/5]

Le aste su Internet godono da anni di un’enorme popolarità. Vale la pena sottolineare, però, che la maggior parte dei portali online per aste che conosciamo non sono proprio utilizzati per offrire qualcosa. Per questo motivo, i portali d’aste online sono solitamente diventati una specie di piattaforma commerciale in cui i venditori non hanno bisogno di investire nella promozione dei propri negozi. Il portale si auto promuove e, nell’ambito della collaborazione con i venditori, gli addebita una certa commissione per le vendite.

La situazione è molto diversa, però, nel caso della piattaforma d’asta Catawiki, che non solo si chiama “asta”, ma è anche il suo scopo reale. Fondata in Olanda, questa casa d’aste è esistita dal 2008, gradualmente acquisendo la popolarità come luogo per fare acquisti attraverso aste reali. Tuttavia, cosa può offrire questo portale? È un posto tipico per acquistare qualcosa e tutto? Oppure, forse, è l’idea di questo servizio completamente diverso?

Catawiki – Che tipo di portale è?

Sembra che Catawiki non è una normale casa d’aste online come la maggior parte di noi sa. Naturalmente, ci vere e proprie aste, ma sono piuttosto eccezionali, visto che l’idea del servizio è quella di far confluire persone provenienti da tutto il mondo le quali cercano oggetti unici, spesso di alto valore, inclusi oggetti d’antiquariato e curiosità.

Il portale si propone come uno spazio che facilita la vendita di pregiati oggetti d’antiquariato, tesori scoperti da qualche parte in attici o cantine, nonché di oggetti unici, come quelli esclusivi o quelli di serie limitate. Non esiste alcuna limitazione in merito al valore o al tipo dell’elemento.

L’unico requisito è che gli elementi disponibili per l’offerta su Catawiki devono essere semplicemente unici, straordinari ed estremamente di valore. Gli amministratori del portale verificano le offerte prima di essere messi a disposizione del pubblico.

Cosa puoi acquistare partecipando alle aste su Catawiki?

Anche se Catawiki sembra essere rivolto ai gusti di una comunità piuttosto piccola in tutto il mondo, si scopre che ci sono davvero molte cose interessanti, tra cui una tonnellata di piccole gemme, spesso disponibili a prezzi accessibili. Inoltre possiamo scoprire orologi antichi o esclusivi, gioielli da donna, monete da collezione o francobolli, riviste storiche e giornali, opere d’arte ed anche auto d’epoca, vecchi dispositivi elettronici e molte altre cose, soprattutto di grande valore storico, ma non solo.

Un buon esempio di quello che si può trovare nelle aste di Catawiki è una recente offerta per un vecchio scooter Vespa di un produttore italiano – i pochi esemplari esistenti in tutto il mondo. Il veicolo era in ottime condizioni e perfettamente illustra ciò che potremo acquistare utilizzando il portale. Naturalmente, non tutti gli oggetti offerti sul sito web devono essere d’epoca, unici o preziosi.

Lo scooter di cui sopra era valutato a più di 300 000 euro, che non è piccola somma per un veicolo di questa classe. Molti oggetti disponibili sul sito sono semplicemente rari, unici solo per un determinato gruppo di persone. Quindi, l’offerta non deve sempre raggiungere degli importi cosmici, quindi controllando regolarmente le offerte disponibili, ci si può spesso imbattere in qualcosa di interessante.

Catawiki ti addebita solo le aste andate a buon fine

Fonte: http://catawiki.it

Vale anche la pena sottolineare che, nonostante la tipologia piuttosto unica, Catawiki non è un portale d’asta molto costoso, sia dal punto di vista del venditore che dell’acquirente. Per usufruire del portale, è necessario disporre di un account utente registrato e verificato, che per nostra fortuna è gratuito.

Partecipare alle aste è anche gratuito, come anche l’invio delle proprie offerte. Il portale non addebita agli acquirenti che non hanno ottenuto il prezzo più alto, né i venditori che non hanno trovato un acquirente per le loro merci. Se un venditore apre un’asta con un valore minimo di vendita non c’è alcuna tassa. Se gli acquirenti non raggiungono tale importo, l’articolo non viene considerato venduto e Catawiki non addebiterà alcuna commissione al venditore.

Fonte: http://catawiki.it

Le uniche commissioni applicate dal servizio si applicano alla chiusura della vendita stessa. Nel caso di una transazione avvenuta con successo il venditore sarà obbligato a pagare una commissione del 12,5% del prezzo finale. L’acquirente che ha vinto l’offerta dovrà pagare la quota d’asta pari al 9% del prezzo finale e coprire anche il costo di spedizione dell’elemento all’asta, se necessario.

Il prezzo del servizio dipende dall’interesse per l’articolo

Nel caso della casa d’aste di Catawiki è impossibile dare una risposta chiara se gli elementi che offrono sono costosi o super economici. Innanzitutto, stabilire il valore reale di elementi unici o antichi è estremamente difficile. D’altra parte, il prezzo finale di vendita dipende molto dall’interesse che l’elemento genera.

Molti venditori pubblicano le loro offerte con un importo minimo di 1 euro, quindi con un po’ di fortuna si può acquistare qualcosa di molto economico.

È anche interessante come il portale Catawiki garantisce la sicurezza della transazione per entrambe le parti, in quanto tutto è sotto il pieno controllo della casa d’aste stessa. Secondo le assicurazioni, dopo che l’offerta è finita, l’acquirente deve depositare il denaro direttamente sul conto di Catawiki. Dopo di che, il portale informa il venditore che i fondi sono stati ricevuti e da quel momento ha fino a tre giorni lavorativi per spedire l’articolo. Quando il venditore presenta la conferma di spedizione, Catawiki trasferisce i fondi precedentemente depositati.

Le aste su Catawiki sono interessanti e da consigliare ad altri?

L’utilizzo del portale d’asta Catawiki può sicuramente essere un ottimo affare per gli ammiratori di oggetti d’antiquariato, di oggetti d’arte antichi, nonché di articoli unici o eccezionali. Il portale fornirà sicuramente molti oggetti interessanti per i collezionisti, ad es. di monete o francobolli. Naturalmente, è sta a noi decidere se l’utilizzo del servizio è utile e se ha senso interagire con le sue offerte.

Catawiki – oggi 26.10.20 – grandi sconti >>

Esplorare le offerte disponibili sul sito web non costa niente e c’è sempre la possibilità che incontriamo qualcosa che soddisfi le nostre aspettative. È anche bene ricordare che ogni offerta in un’asta è vincolante. Bisogna stare attenti, perché dopo aver inserito un’offerta la quale nessun’altro rilancia, non ci sarà alcun modo per sottrarsi all’acquisto.

Catawiki - opinioni e recensioni:

  1. In generale, questo portale non è per me ma apparte scherzi, non avevo idea che qualcosa di simile esistesse. Quando ho guardato ciò che è attualmente disponibile sul sito web, alcune cose sono davvero super rare!

    Rispondi
  2. ottimo, ma cosa succede se il venditore mi inviasse una conferma di spedizione falsa o mi inviasse tipo una patata che ho pagato poche centinaia? Che tipo di sicurezza fornisce Catawiki per queste situazioni? Ci sono tante persone, e gli idioti certamente non mancano …

    Rispondi
  3. Vorrei solo aggiungere un commento in quanto ho provato ad acquistare un oggetto all’asra E sono rimasta delusa quando dopo la scadenza del 00 secondi mi è arrivato un messaggio che l’asta sera ancora aperta e qualcun’altro ha fatto un offerta superiore alla mia . Non mi sembra un comportamento corretto ma capisco che Catawiki deve fare il proprio interesse .

    Rispondi
  4. mi è pervenuta danneggiata e con testa mozza la statuetta aggiudicatami in asta. Che devo fare? Quali sono i miei diritti??

    Rispondi
  5. grazie per il link di promozione

    Rispondi
  6. Sono un venditore ( arte ) da circa sei mesi…bisogna capire alcuni meccanismi, in primo luogo il rapporto con i loro “esperti”..che è spesso difficile..loro possono fare il bello e cattivo tempo come gli pare, e se entri in contrasto con uno di loro..ti mettono bastoni tra le ruote a più non posso. Valutazione mia personale da 1 a 10: 3..l’unico settore che funziona bene è quello della contabilità, anche se…si trattengono commissioni anche sulle spese di spedizione, che mi sembra assurdo…il punto è che, comunque, sembra essere la piattaforma di aste che ha più successo…ho provato anche e bay, ma per le aste online non mi sembra funzionare bene..,

    Rispondi
  7. Salve a tutti
    Sono una appassionata di gioielli e di pietre preziose. Purtroppo ho riscontrato molte difficoltà per richiedere dei chiarimenti sui prodotti in asta. Addirittura ho trovato descrizioni diverse da quanto mostrato in fotografia sulla punzonatura Dell oro.
    Per questo motivo catawiki non ha mai riscosso fiducia e non ho mai acquistato nulla. Inoltre partecipando cmq ad alcune aste, ho notato offerte fatte per alzare in automatico alcuni gioielli che non avevano prezzo di riserva. Dove poi il pezzo usciva dell’asta senza concludere la vendita. Il customer care mi ha solo mandato risposte automatiche sempre uguali scusandosi se mi rispondevano solo ad asta conclusa, ma.senza rispondere al.mio quesito !
    Insomma io non mi sento di consigliarlo, anzi

    Fate attenzione

    Rispondi
  8. Ho partecipato a molte aste su catawiki aggiudicandomi diversi lotti.
    Tutto bene fino a quando due lotti spediti da due venditori diversi non mi sono stati consegnati.
    I lotti provenienti dalla Germania sono stati spediti con dhl che si affida per le consegne in Italia a sda, i due lotti mi risultano nel loro sistema consegnati nella stessa data e allo stesso orario, ma io non ero a casa essendo a quell’ora a lavoro pertanto non potevo ritirare niente e a casa mia non c’era nessuno.
    Io ho pagato in anticipo e non ho ricevuto niente.
    Catawiki ha data per buona la dichiarazione di dhl che ha consegnato i pacchi senza esibire nessuna prova di consegna come avevo richiesto e ha pagato i venditori.
    Nessuno ha ritrovato le mie spedizioni e non mi nemmeno stato offerto un rimborso.
    Trovo il comportamento di Catawiki poco corretto ha intascato le sue commissioni e se ne è lavata le mani.

    Rispondi
  9. Si usa considerare queste aste sempre dalla parte dell’acquirente e mai del venditore. Leggo che con un po di fortuna si puo’ acquistare qualcosa a molto poco. Il che vuol dire che qualcuno vende a molto poco. In pratica per gli organizzatori vale meglio far vendere a poco che non far vendere. Gli esperti lo sono, per certi settori, solo sulla carta e se invii un pezzo in offerta tranquillo che ti arriva l’invito a ridurre il prezzo. Mi sono sentito dire che pezzi autentici erano repliche e vedo falsime venduto come autentico. Certo succede anche su ebay, ma qui ci dovrebbe esserr un esperto! Loro non vogliono che tu venda ma che tu “svenda”. Se il pezzo non ha, a dir loro, il valore di 200 euro devi partire da 1 euro con il rischio davvero di regalarlo. Certo che qualcuno fara’ un affare ma tu no. Quanto alle valutazioni lasciamo perdere.

    Rispondi
  10. Per vendere qualcosa devi riuscire a passare il filtro dei fenomeni qualificati a loro dire come esperti, i quali del tuo articolo non interessa nulla, vanno a gusti e preferenze, se gli va lo mettono all’asta altrimenti lo bocciano senza tante spiegazioni, dal lato opposto capita di vedere oggetti usati e malconci valutati a sproposito e che rimangono invenduti o venduti a pochi spiccioli.

    Rispondi
  11. Come venditore , sinceramente non capisco i criteri di valitazione .
    La cosa che sto riscontrando in molte mie inserzioni è che compare il prezzo da me stimato nell’asta accettata nel mio profilo personale ma quando la si và a cercare per gli acquirenti compare un prezzo molto inferiore della valutazione accettata .
    Fate attenzione .
    Comunicazione con l’assistenza e critici pari a 0.
    Nessun numero di assistenza .

    Rispondi
  12. Buongiorno,
    sono un acquirente su Catawiki già da qualche tempo ed ho comprato oggetti di vario genere.
    Il mio commento è neutro in quanto alcuni acquisti sono stati positivi altri negativi, ma questo è parte del canale che usiamo.
    Ultimamente però ho avuto delle esperienze con il servizio clienti di Catawiki per niente positive.
    Un lotto, sul quale era presente una valutazione di un loro esperto, una volta aggiudicato l’ho fatto valutare ed è risultato nettamente inferiore alla stima fatta (circa il 60% in meno). Loro mi hanno liquidato con un giro di parole e nessun argomento valido.
    Si trattava di una pietra preziosa con tanto di certificato quindi la valutazione è stata fatta con dati oggettivi. Ho pensato che le valutazioni fossero più alte per alzare in valore di aggiudicazione e quindi le loro provvigioni (ma ovviamente è dubbio che mi è venuto dopo la risposta che mi hanno dato).
    Di pochi giorni fa l’episodio più grave, hanno modificato il mio feedback senza la mia autorizzazione ed hanno scritto che in accordo con l’acquirente hanno variato il commento. Ho chiesto che venisse ripristinato ma non lo vogliono fare. Io considero la dichiarazione una dichiarazione falsa ed è molto grave che si comportino così, soprattutto perchè non hanno mai visionato la merce oggetto del mio feedback negativo.
    Peraltro ho inviato una contestazione perchè un venditore mi ha inviato merce che non era della marca descritta ma non ho mai avuto risposta nonostante abbia già sollecitato più volte. In sostanza mi tengo la fregatura pagata a caro prezzo.
    In onor del vero dico anche che prima non avevo mai avuto problemi del genere ed il servizio clienti era stato disponibile.

    Rispondi
  13. Buongiorno,
    Ho comprato alcuni lotti con i quali non ho avuto nessun problema e sono rimasta soddisfatta.
    Cercando una coppia di lampade la settimana scorsa ho seguito alcuni lotti che sono stati aggiudicati con un prezzo, a mio avviso molto più alto della valutazione di mercato, oggi ho trovato alcuni degli stessi lotti (stesse foto e stessi venditori) riproposti all’asta ad un prezzo di partenza molto basso.
    Strano meccanismo….

    Rispondi
  14. Catawiki – oggi 26.10.20 – prezzi più bassi >>

  15. Non so esattamente come pagare un oggetto vinto su Catawiki.Perchè ilvostro telefono funziona solo di mattina? Io vorrei pagare via Banca con bonifico ma non mi ci raccapezzo.Grazie e cordiali saluti.Luigi

    Rispondi
  16. Salve a tutti
    Dopo molti e soddisfacenti acquisti su questa piattaforma devo purtroppo esprimere un giudizio molto critico. Fino a che si comprano oggetti di modesto valore tutto a posto. E’ piacevole e divertente. Il problema sorge quando si entra nel mondo degli acquisti di valore dove serietà e credibilità del venditore e garanzia di autenticità dovrebbero essere rischi coperti dalla casa d’aste visto l’altissima commissione d’asta totale (circa 20%) che Catawiki riscuote da venditore e compratore. Nella realtà, per quanto concerne garanzie, Catawiki è chiara solamente sul fatto che, se al ricevimento della merce questa fosse rotta o non rispondente alla descrizione , sempre che si reclami entro 3 giorni, ti ritornerebbero i tuoi soldi che ancora non erano stati trasferiti al venditore. Ma se i 3 giorni fossero passati, e la merce fosse ad esempio, falsa, ti dicono solo a parole (Help Line) che Catawiki prende molto seriamente un caso di falsità , ma per quanto abbia scambiato mails e mails con i ragazzi dell’Help, nessuno è stato in grado di dirmi cosa farebbe Catawiki in termini pratici. Ho chiesto più volte di inviarmi lo stralcio del regolamento che non pone limiti temporali alla denuncia di falsità E RELATIVO RIMBORSO ma, fino adesso , non mi è arrivato nulla (e non credo che mi arriverà). Sono stato anche testimone di un’importante asta per un oggetto aggiudicato per circa 30,000 euro , ma che poi il venditore non ha voluto consegnare all’acquirente. Anche in questo caso Catawiki non puo’ far nulla di pratico, limitandosi solo ad inviare mail in cui si dispiacciono dell’accaduto ed eventualmente limitandosi a togliere i diritti al seller . Il quale , il giorno dopo puo’ tornare a vendere creandosi un altro profile. le grandi case d’aste (che prendono meno di commissione) emettono perizia esperta di autenticità e , per gli oggetti di valore (quadri, gioielli, etc) li hanno sotto il loro controllo, quindi nn può essere che un venditore cambi idea dopo l’aggiudicazione. Comprate quindi, ma limitatevi a oggetti comuni lasciando perdere Rolex, oro o quadri di valore

    Rispondi
  17. Ma perché alla fine dell’asta il tempo viene prolungato? Funziona così un’asta?

    Rispondi
  18. ho solo alcuni dubbi che riguardano l’originalita di alcune aste di mazzi di banconote… alcune per esempio di Cuba, erano ben sotto il vero valore, quasi 70 euro. qualche spiegazione?

    Rispondi
  19. Catawiki, secondo il mio parere, ha cambiato “Strategia”.. Io lo frequento da venditore nel settore Arte, da quasi due anni.. ho circa un sessantina di recensioni positive ( una neutra, per problemi postali) Qualche volta ho venduto benino, ma spesso maluccio… Da circa 10/15 gg, di punto in bianco… NON APPROVANO PIÙ LOTTI!!.. E non capita solo a me, i loro pseudo esperti rispondono SEMPRE con lo stessomessaggio..preconfezionato. Però ho visto che, invece, accettano lotti plurimi che provengono da Gallerie o Organizzazioni che caricano DECINE di quadri a settimana. Forse sarebbe più corretto inviare un messaggio CHIARO e comunicare che, appunto, hanno cambiato sistema, invece di fare perdere tempo a caricare opere che poi regolarmente non vengono più accettate…

    Rispondi

Lascia un commento